Camerino, il Premio Internazionale Massimo Urbani ai gemelli Cutello

Spread the love

Servizio di Sara Bonfili

Il Premio dedicato al sassofonista Massimo Urbani, e fondato quasi vent’anni fa dal talent scout Paolo Piangiarelli, diretto da Daniele Massimi (MUSICAMDO), si svolge in collaborazione con il Comune di Camerino, la Regione Marche, l’ Università degli Studi di CamerinoTAM – Tutta un’Altra MusicaMarche Jazz Network, I-JazzPuglia SoundUmbria Jazz e Nuoro Jazz. Questa edizione si è aperta con un commovente concerto di Enrico Rava (presidente di giuria)Andrea Pozza, Massimo Moriconi Massimo Manzi, dedicato al trombettista Marco Tamburini recentemente scomparso in un incidente stradale.urbani premio15 Aperitivi, Opus 1 Big Band, l’action painting del gruppo Etra dell’Accademia delle Arti Sceniche e Visive di Camerino, si sono esibiti i finalisti di fronte alla giuria e alla giuria critica composta da Libero Farné di Musica Jazz, Giuseppe Segala di All About Jazz e Fabio Ciminiera di Jazz Convention. Poi il sax di Maurizio Urbani, fratello di Massimo al quale è dedicato il premio, con Emanuele Evangelista al piano, Lorenzo Scipioni al contrabbasso e Michele Sperandio alla batteria, danno vita al Premio Urbani in Jam. Nelle restanti serate la notte del famoso dj Ralf del Cocoricò con Rava, Petrella, Guidi e Ramadori.
Sabato il concerto “in seconda serata” del nostro apprezzatissimo pianista Alberto Napolioni con il dj set di Mistura pura.

Ed ecco i vincitori: i due giovani fratelli Matteo e Giovanni Cutello (classe 1998), eccezionali interpreti rispettivamente alla tromba e al sax alto, che vengono dalla provincia di Ragusa, e al jazz si sono avvicinati per passione familiare e iniziando a suonare nella banda del paese. “I due fratelli sono due talenti naturali, due veri geni a soli 17 anni”,  dice Paolo Piangiarelli, fondatore del Premio Urbani. Nei locali del centro storico erano esposte le belle foto in tema jazz, Carlo Pieroni, Andrea Feliziani, Marco Tamburrini, Roberto Conti, Francesco Nobili e Alessandro Micozzi.

I finalisti del Premio Urbani erano: Alessandra Abbondanza, classe 1990, voce (Cesena); Alessio Busanca, classe 1988, piano (S. Maria La Parità, Napoli); Giovanni Cutello, classe 1998, sax alto (Chiaramonte Gulf, Ragusa); Matteo Cutello, classe 1998, tromba (Chiaramonte Gulf, Ragusa); Claudio D’Amato, classe 1986, hammond (Pescina, L’Aquila); Riccardo Federici, classe 1990, sax alto (Jesi); Giovanni Luca Figliola, classe 1987, chitarra (Guidonia, Roma); Mateo Pastorino, classe 1989, clarineto (Parigi); Alessio Pignorio, classe 1990, chitarra (Napoli); Paride Pignot, classe 1994, chitarra (Grottammare, Ascoli Piceno).

thepinkfusion redazione

Pinkfusion22 è un sito culturale indipendente basato sulla narrazione del bello. Testimoniamo e narriamo con la professionalità dei giornalisti, vagliando le fonti, approfondendo le notizie. Dietro e a volte davanti alla telecamera c'è Sara, giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Letteratura. Talvolta contribuiscono i redattori Giulio e Marco e disegna la fumettista JFM.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento