Pink perché siamo donne, Fusion perché abbiamo unito le menti, 22 perché…

A parte la bellezza di un numero doppio e simmetrico – , quasi come le gambe delle donne, il “77”, ma con più curve, che non ci dispiacciono – l’idea di usare il 22 deriva da un libro, Comma 22, di Josep Heller.22

Comma 22 racconta il paradosso delle situazioni dove la soluzione richiede una azione che esclude la soluzione… Heller si riferisce al mondo militare, alle leggi che “si mangiano la propria coda”, ma è ovvio che esprime la sua visione esistenziale dove per uscire da una situazione devi avere una qualità, devi comportarti in un certo modo, incontrare alcuni criteri, che in realtà escludono la soluzione. Un esempio dal libro: un soldato può essere rimandato a casa se lo richiede per via di suo stato di infermità mentale, ma il fatto che lo richiede viene giudicato come la mancanza della pazzia, qual è il pazzo che si rende conto della sua pazzia e sottopone richieste sensate?comma22

A noi, due donne un po’ pazze e un po’ pensanti, capita tutti i giorni di rispettare leggi e codici di comportamento. Ci hanno detto di essere educate, colte, moderne, belle ma serie, mamme e donne, lavoratrici e studiose, rispettose, corrette e pazienti.

Tutto ciò è stato compiuto, più o meno, ma con la sensazione però di vivere in un comma 22 e di aver varcato i Trenta senza essere arrivate da nessuna delle parti che ci eravamo prefisse.

Non ci è servito a nulla. Siamo state sopraffatte da chi non rispettava le leggi, mai. Eppure in queste leggi noi crediamo, perché così siamo cresciute.

Vedremo chi la spunta. I paradossi o antinomie fanno parte della linguistica e della logica, dopo tutto.220px-Epimenides-poet

 Iwona e Sara

…e per chi non ci crede:

il paradosso di Russell

il paradosso del mentitore del nostro amico Epimenide Di Creta 

Pinkfusion22 è un progetto di blog culturale indipendente, libero, basato sulla narrazione del bello, di ciò che ci appassiona. Prendiamo una telecamera e lo raccontiamo, con la presunzione di farlo bene e di insegnare cià che noi stessi abbiamo imparato. Migliorare è sempre possibile, e in questo mettiamo volontà e modestia. E' stato ideato da Sara, giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Letteratura. Con lei i redattori Giulio e Marco. Ospita la fumettista JFM. Quando raccontiamo mettiamo la garanzia di veridicità e attendibilità. Perché così sono i giornalisti. I blogger, le presentatrici, i tester di prodotti, le promotrici di marche di cibo e vino sono professionisti, ma lavorano diversamente. Quando e se faremo una recensione a pagamento, saremo ben lieti di segnalarlo. Premiate la nostra professionalità.

Leave a comment