Discovering Rotterdam during The North Sea Jazz Festival

Spread the love
Esibizione nel locale The Machinist

Esibizione nel locale The Machinist

Più di un mese fa sono stata a Rotterdam, al “North Sea Round Town“, il festival “laterale” che accompagna l’ufficiale e ben più noto “North Sea Jazz Festival“, nei giorni precedenti alle date di punta (quest’anno erano l’8, 9 e 10 luglio 2015).

foto di sara bonfili

Uno scorcio di Rotterdam

Questa manifestazione “popolare” è nata per offrire concerti, esibizioni, masterclasses, showcases, lezioni, jam sessions ed incontri dopo i concerti e coinvolge molti collaboratori; si colloca in un centinaio di posti, dalle stazioni dei treni, ai locali, alle librerie, alle piazze, al chiuso e all’aperto. Molti di questi eventi sono ad ingresso gratuito. Ha avuto inizio il 27 giugno. Nei prossimi articoli proverò a raccontare l’atmosfera diffusa del festival.  Ho avuto la sensazione che questo sia un evento intelligente, che coinvolge totalmente una città operaia, pulita, silenziosa e organizzata per ospitare tanta gente, e pronta a sviluppare anche questo lato di sé.

Rotterdam, come altre città olandesi meta di molti stranieri in cerca di lavoro, è diventata turistica sono negli ultimi decenni, anche grazie allo spostamento del festival North Sea Jazz dalla città di Den Haag (The Hague o l’Aja), nel 2006.

thepinkfusion redazione

Pinkfusion22 è un sito culturale indipendente basato sulla narrazione del bello. Testimoniamo e narriamo con la professionalità dei giornalisti, vagliando le fonti, approfondendo le notizie. Dietro e a volte davanti alla telecamera c'è Sara, giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Letteratura. Talvolta contribuiscono i redattori Giulio e Marco e disegna la fumettista JFM.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento