In viaggio, con Javier Girotto e gli Aires Tango

Spread the love

Venerdì 12 febbraio al Cotton Jazz Club Ascoli sul palco del C:Lounge

Era il 1994 quando l’argentino Javier Girotto ebbe l’idea di mescolare le radici che venivano dall’Argentina e richiamavano Astor Piazzolla con la sua esperienza jazz, data da collaborazioni, live e dischi nella migliore scena musicale italiana ed europea.

Jazz più tango ha voluto dire Aires Tango, un ensamble e un progetto, animato oltre che da Girotto da Alessandro Gwis, Marco Siniscalco e Michele Rabbia, che dona libertà dai canoni e variazioni espressive alla musica “nazionale” argentina (più che nazionale, la più conosciuta nel mondo) e prende il calore, la melodia e il ritmo Porteño (ovvero di Buenos Aires) donandolo al jazz, per un linguaggio moderno e appassionante.

Con gli Aires Tango si apre la seconda parte della stagione 2016 del Cotton Jazz Club Ascoli cinque concerti in cui il pubblico avrà l’occasione di roccare con mano quanto il jazz di casa nostra, la musica italiana possa offrire star di caratura internazionale.

L’appuntamento successivo sarà con il Luca Mannutza Five Sounds: Luca Mannutza al pianoforte, Paolo Recchia sax alto, Francesco Lento tromba, Matteo Bortone contrabbasso, Lorenzo Tucci batteria,  Venerdì 26 febbraio.

Sara Bonfili

Editorial manager del blog. Sara Bonfili è PhD in Italianistica e giornalista pubblicista. L'enciclopedismo umanista un tempo rendeva l'uomo felice, così le hanno insegnato a scuola. E pur essendo una donna, non ha ancora mollato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento