La Fiera Gourmet di Torino

Spread the love

E’ tempo di Fiera Gourmet, un evento torinese B2B che spera di replicare con la II edizione il successo dello scorso anno.
E’ dedicato agli operatori professionali della ristorazione, creato in collaborazione con Gambero Rosso. Al Lingotto -zona espositiva di Torino – dal 13 al 15 novembre con marchi, operatori del mondo Ho.re.ca (Hotellerie, Restaurant, Catering)e di #food&beverage.
Vi saranno workshop, degustazioni, conferenze, suddivisi in cinque settori:

-Food, pasta, pane e pizza
-Beverage, liquori e vino
-Attrezzature, arredi, complementi, forniture
-Comunicazione, startup, editoria, servizi
-Caffè, tè, pasticceria, gelateria, macchine da caffè

Dunque non solo per gli amanti della cultura culinaria, che tanto fa parlare di sé… e scrivere di sé… ma per chi con il food ci lavora, chi al cibo si dedica nella propria attività, lateralmente (perché, diciamolo Expo o no, va di moda da circa un quinquennio) o esclusivamente, contribuendo al successo della nostra economia Made in Italy e magari a delle scelte produttive ecologiche e sostenibili.

pasticcini-biscotti

Grazie al format innovativo dell’Expoforum, la Fiera Gourmet risponde alle esigenze di domanda e offerta e rappresenta un importante appuntamento che guarda appunto al futuro del settore, momento di confronto tra gli operatori dell’Ho.re.ca e F&B.

Un aggiornamento riguardo le nuove tendenze e tecnologie, comprese le ricerche in campo di e-commerce, webmarketing e foodblogging (che non mancano mai): tutte risorse ormai utilizzate in modo professionale sebbene informale, versatile e personale, per acchiappare clienti, leggere in anticipo le tendenze, promuovere i prodotti, interecettare i gusti, lanciare in poco tempo novità da “boom di contatti”.

*Guarda il programma su http://www.gourmetforum.it/

gourmet forum

Tra gli ospiti, Gabriele Bonci (panificatore), Igles Corelli (chef) e Enzo Coccia (pizzaiolo)

Sara Bonfili

Editorial manager del blog. Sara Bonfili è PhD in Italianistica e giornalista pubblicista. L'enciclopedismo umanista un tempo rendeva l'uomo felice, così le hanno insegnato a scuola. E pur essendo una donna, non ha ancora mollato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento