Cos’è “Daje Marche”?

Spread the love

Daje Marche è un moto d’orgoglio, un grido, un sussulto. E’ anche, mi viene da dire, il rumore che fa chi rialza la testa. E’ il nome della start-up di giovani, con sede a Tolentino in provincia di Macerata, che in pochi giorni si sono uniti ed organizzati per fondare un portale di vendita online di prodotti delle zone terremotate delle Marche.

Un paio di giorni fa hanno raggiunto la soglia di 100.000 euro guadagnati. Qualche domanda al team di Daje Marche.

Potreste raccontarmi come e in quanto tempo vi siete organizzati alla luce del terremoto?

Tutto è nato da un post su facebook scritto da Paolo Isabettini. E’ stato lui a lanciare un s.o.s. per mettere insieme i migliori giovani professionisti nel campo dell’informatica e della comunicazione, per creare una piattaforma e-commerce dove poter acquistare prodotti provenienti dalle zone terremotate delle Marche. In meno di 48 ore eravamo già tutti a lavoro, giorno e notte.

In due settimane abbiamo creato il sito Daje Marche e in una settimana abbiamo fatturato una cifra incredibile. Potete trovare la nostra cronistoria sulla nostra pagina Facebook “Daje Marche” insieme a foto e altre informazioni utili.
La nostra prima sede è stata un container della protezione civile. Ora siamo in piena zona rossa in via San Nicola, 19, a Tolentino  dove operano una decina di volontari fissi e saltuari.

lenticchia-lens

Quali sono i marchi con cui lavorate?

Preferiamo non citare nessuno perchè il nostro obiettivo è aiutare tutte le aziende [circa 160 aziende della provincia di Macerata, ndr.] e le attività che abbiamo accolto sul nostro sito e-commerce, per noi hanno tutte le stessa importanza e sono tutte visibili su dajemarche.it.

Quali sono le iniziative urgenti che promuovete?

Il nostro obiettivo è superare l’emergenza terremoto, dare sollievo all’economia locale e diventare un punto di riferimento per la promozione del nostro territorio.

ciambelline

Quali risultati avete ottenuto e come vi si può aiutare anche sulla scia dell’hashtag #dajemarche?

Il nostro obiettivo era lanciare un semplice sito e-commerce che aiutasse a superare l’emergenza: non ci aspettavamo l’enorme successo riscosso e questa grande dimostrazione di affetto e solidarietà che però ora si è trasformata in una vera e propria emergenza pacchi! 🙂 Per cui il miglior modo per aiutarci è quello di diffondere il messaggio che stiamo cercando volontari nei pressi della provincia di Macerata che possano darci una mano nella nostra sede ad impacchettare i prodotti e a spedire.

 

*Grazie al team di Daje Marche (via San Nicola, 19, Tolentino, MC). Scopriteli sulla pagina FB , seguite l’hashtag #dajemarche e il sito www.dajemarche.it

Sara Bonfili

Editorial manager del blog. Sara Bonfili è PhD in Italianistica e giornalista pubblicista. L'enciclopedismo umanista un tempo rendeva l'uomo felice, così le hanno insegnato a scuola. E pur essendo una donna, non ha ancora mollato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento