Ultimo aggiornamento:

La leader del marketing che sceglie i suoi impiegati per la “bontà”

Categorie Interviste, Videos
Spread the love

Questa ragazza, Meritxell Costa, si occupa di marketing, ma non lo ha studiato, né letto nei libri che vanno tanto di moda, ma lo ha imparato da autodidatta. Ha un gran successo, le chiedono consulenza, ed è stata appena intervistata dal quotidiano di Barcellona “La Vanguardia”, intervista in cui racconta  come sceglie i propri impiegati: tra i conoscenti o tra le persone che le danno “buen rollo” (buon feeling a pelle). Dice che i curricula non dicono niente, solo dati oggettivi e magari esagerati, e che le persone si vedono al momento.

La sua azienda, TXELL COSTA, ha una gerarchia orizzontale, in cui lei è al pari con gli altri. I compiti si dividono equamente e secondo le inclinazioni personali, o secondo ciò di cui una persona si occupa in quel momento.

Lei si mette a disposizioni per critiche, addirittura sul suo aspetto fisico, cerca di creare un ambiente felice per lavorare: i colleghi devono aver voglia di restare in contatto con un whatsapp oppure di condividere momenti di riposo creativo attorno a un caffè.

Secondo Meritxell le grandi marche sono destinate a morire. Anche grazie al marketing sui social networks si è diffuso un gusto per i nomi e i marchi personali: dietro a un nome c’è un’anima, una personalità a cui ispirarsi e in cui riconoscersi, cosa che non avviene più attraverso il consumo ma attraverso la percezione di beni immateriali. Così tutti i marchi tendono a condividere, raccontare, intessere relazioni pubbliche attraverso i social networks che possono “incantare”.

Con il libro WORKING HAPPY lo spiega : cercate pure informazione su www.libroworkinghappy.com

Meritxell Costa, insomma, è diventata una delle youtubers di marketing spagnole più influenti. La sua comunicazione è diretta e utile, come potranno comprovare quelli di voi che (ri)conoscono il castigliano… con un bell’accento catalano!

E chi no, cerchi il suo sito web: http://www.txellcosta.com  e cerchi di capire il messaggio innovativo di questa lavoratrice illuminata e moderna.

Editorial manager del blog. Sara Bonfili è PhD in Italianistica e giornalista pubblicista. L'enciclopedismo umanista un tempo rendeva l'uomo felice, così le hanno insegnato a scuola. E pur essendo una donna, non ha ancora mollato.

Lascia un commento