Sara intervista Paolo Fresu e Uri Caine
Racconti

Fuori dalla bocca del drago

Agnese Comelli, la ragazza che ha scritto qui a Concita De Gregorio, è me, è una/o di noi, è come me, sebbene più giovane.

Non è vero, non è la Generazione Erasmus. O meglio non è colpa della Generazione Erasmus, che invece vive e si muove con entusiasmi e aspettative. E’ colpa dei vecchi che stanno, insistono, sulle loro poltrone, a gestire i loro piccoli poteri, che legiferano per lo sfruttamento, ognuno nel suo breve termine di una legislatura in cui però, badate bene, fanno in tempo a mettere in salvo, loro, le loro mogli e amanti e i loro figli e nipoti.

http://www.pinkfusion22.com/2017/03/08/vlog-la-mostra-ecce-homo-ancona/
“Ractus ractus”, dell’anconetano Valeriano Trubbiani

I vecchi e i giovani-già-vecchi che smuovono tutto perché nulla cambi. Che ci hanno insegnato il rispetto delle regole perché non possiamo mai ribellarci alle regole che loro non rispettano per primi.

Che ci riempiono gli orecchi di parole di orgoglio italico perché iniziamo ad odiare l’Europa, l’estero, che invece ci accoglie meglio di quanto faccia la città di provincia piena di pretigni imbucati e di leccaculo industrializzati. Dove esistiamo solo se affrancati da noi e incoronati da qualcuno, impregnati di un partito, di un gruppo, di un movimento politico o religioso, a cui dire grazie tutta la vita per averci concesso quello per cui siamo preparati da decenni: un lavoro.

Non vi piegate, non avrete niente, è questa la bocca del drago. Vi mangia e vi risputa, finché depressi e invecchiati vi sentirete senza speranze.
Non siete senza speranza.
Siate voi. Siate liberi.

 

Sara intervista Paolo Fresu e Uri Caine
Sara intervista Paolo Fresu e Uri Caine

Editorial manager del blog. Sara Bonfili è PhD in Italianistica e giornalista pubblicista. Sa che l'enciclopedismo umanista un tempo rendeva l'uomo felice. E pur essendo una donna, non ha ancora mollato.

Lascia un commento