Arti

Torna la Punta della Lingua,
torna il Rap

GIOVEDÌ 5 LUGLIO PER “LA PUNTA DELLA LINGUA” ALLA MOLE di ANCONA c’è MURUBUTU IN CONCERTO

Giovedì 5 luglio la Mole Vanvitelliana di Ancona ospita il concerto del rapper-cantautore Murubutu – realizzato in collaborazione con AMAT – e proposto nell’ambito del Festival La Punta della Lingua, diretto dal poeta contemporaneo Luigi Socci e dal critico professore Valerio Cuccaroni, organizzato da Nie Wiem, Comune di Ancona, Regione Marche e La Mole che torna fino all’8 luglio per la dodicesima edizione con i suoi numerosi eventi tra Ancona e Portonovo, offrendo il consueto mix di poesia, musica, cinema, teatro, Facebook e arti varie.

Murubutu è un artista dedito allo studio dell’interazione fra musica rap e letteratura. Convinto del potenziale del genere rap come mezzo di emancipazione culturale è in particolare il connubio con la narrativa che ha reso nota la sua musica a livello nazionale portando lo tecnica dello storytelling a livelli inesplorati. Attivo dagli anni ’90 e forte di quattro album solisti pubblicati dall’etichetta bolognese Irma records presenta ora il suo nuovo concept album completamente dedicato al vento (uscito a ottobre 2016) caratterizzato da collaborazioni di noti artisti della panorama hip hop italiano come Ghemon, Dargen D’Amico e Rancore.

Murubutu dal vivo, con l’aiuto dei soci de La Kattiveria crew (il tenente, U.G.O., Yanez Muraca e Dj Caster) propongono una miscela unica di hip hop classico con poesia, narrativa e letteratura potenziale .

Murubutu, al secolo Alessio Mariani, si avvicina all’hip hop all’inizio degli anni ’90. Insegnante di filosofia e storia presso il liceo “Matilde di Canossa” di Reggio Emilia, dal 2000 comincia a riflettere sulla interazione fra contenuti scolastici e musica rap. L’intento è fare del rap un mezzo espressivo per trasmettere contenuti di ordine culturale senza perdere l’attenzione verso la cura stilistica. Il risultato è un nuovo sottogenere musicale: il rap didattico, concretizzato nel 2006 dall’uscita dell’album Dove vola l’avvoltoio con il collettivo La Kattiveria. Sulla scorta della contaminazione fra rap e narrativa Murubutu intraprende nel 2009 un progetto solista, interamente dedicato allo storytelling, in cui sonorità hip hop classiche fanno da tappeto a testi con una forte curvatura cantautorale e accenti poetici. Nel 2011 Murubutu vince il secondo premio al Concorso Nazionale per cantastorie “G.Daffini” con il brano Anna e Marzio. L’attività musicale di Murubutu fino ad oggi è rappresentata da una quattro album distribuiti dall’etichetta bolognese Irma/Mandibola records: Il giovane Mariani e altri racconti (2009), La bellissima Giulietta e il suo povero padre grafomane (2011), Gli ammutinati del Bouncin’ ovvero mirabolanti avventure di uomini e mari ( 2014), L’uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti (2016).

Biglietto 10 euro. Informazioni e prenotazioni presso AMAT (071 2072439). Prevendite presso Casa Musicale Ancona (Corso Stamira, 68 – 071 202588) e dalle ore 20 del giorno del concerto presso il luogo di spettacolo (334 6634432). Inizio concerto ore 21.30.

Pinkfusion22 è un progetto di blog culturale indipendente, libero, basato sulla narrazione del bello, di ciò che ci appassiona. Prendiamo una telecamera e lo raccontiamo, con la presunzione di farlo bene e di insegnare cià che noi stessi abbiamo imparato. Migliorare è sempre possibile, e in questo mettiamo volontà e modestia. E' stato ideato da Sara, giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Letteratura. Con lei i redattori Giulio e Marco. Ospita la fumettista JFM. Quando raccontiamo mettiamo la garanzia di veridicità e attendibilità. Perché così sono i giornalisti. I blogger, le presentatrici, i tester di prodotti, le promotrici di marche di cibo e vino sono professionisti, ma lavorano diversamente. Quando e se faremo una recensione a pagamento, saremo ben lieti di segnalarlo. Premiate la nostra professionalità.

Lascia un commento