La Toscana che non ti aspetti, dal rafting alla mountainbike

Spread the love

La Toscana delle verdi colline a perdita docchio è tradizionale, quella del bel mar Tirreno, invogliante e moderna, ma la novità è la Toscana dello sport e delle attività all’aria aperta.

Sono state infatti presentate all BIT di Milano, la Borsa per il Turismo italiano, le ultime iniziative delle reti turistiche di questa regione: ecco allora che compaiono il rafting tra le vigne del Brunello e il trekking tra le antiche pievi, come propone Tuscany Adventure Times, un progetto nato un anno fa per iniziativa di Toscana Promozione Turistica e dalla Regione Toscana.


Cosa si può fare tra la natura e i panorami toscani? Mountain bike, sailing, kitesurf, scuba diving, snorkeling, rafting, trekking e tantissime altre attività.
E inoltre c’è il trekking e i cammini, attività per tutti, dalla Via Francigena che percorre l’intera regione da nord a sud, alle semplici passeggiate in montagna, al mare e sulle isole.

“La nostra proposta offre la possibilità di praticare attività fisica in territori ricchi di fascino, storia, cultura, enogastronomia – ha detto Marta Javarone, tra i curatori del progetto – Lo hanno già sperimentato oltre 400 esponenti professionali da tutto il mondo, come esploratori, nei 17 ambiti territoriali, già esistono una trentina di occasioni di esperienze declinate in vari livelli di
difficoltà”.

thepinkfusion redazione

Pinkfusion22 è un sito culturale indipendente basato sulla narrazione del bello. Testimoniamo e narriamo con la professionalità dei giornalisti, vagliando le fonti, approfondendo le notizie. Dietro e a volte davanti alla telecamera c'è Sara, giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Letteratura. Talvolta contribuiscono i redattori Giulio e Marco e disegna la fumettista JFM.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento