C’era una volta (e c’è ancora) un blog di vagabondi

Spread the love

a Piscinas, Sardegna

C’è nel web un travelblog indubbiamento bello, fatto di esperienza, tanta ricerca, tante foto e info utili sui viaggi da fare in Italia.

Viaggi lenti, facili, economici e sostenibili, viaggi pieni di storia imparata e vissuta, pieni di incontri, insomma viaggi a misura di vagabondo!

Si chiama vagabondiinitalia ed è gestito da una coppia di instancabili viaggiatori, coppia anche nella vita, Mariella e Giordano (qui il loro canale Instagram).

 

Ecco perché vi consigliamo caldamente questo blog come una perfetta guida di viaggio!

Si definiscono “Vagabondi” perché si spostano senza rigidità di programmi,  con la mente libera di accogliere le suggestioni e  le curiosità, per viaggiare in quel bel paese che è l’Italia e merita di essere scoperto ogni giorno.

 

Una collona a Tharros

Leggendo il loro sito sono rimsta incantata dalla leggerezza del racconto e dall’inequivocabile senso di veridicità, di realtà di ciò che è raccontato. Il che, – che pensate? –  è per nulla scontato di questi tempi dove tutto è marketing, copiaticcio e frutto di analisi di mercato.

I Vagabondi in Italia

Tra i reportage di viaggio che mi hanno affascinato di più ci sono quelli dedicati alla SARDEGNA; forse perché è una terra meravigliosa, che amo, piena di segreti, di storia, di spettacoli ambientali, forse perché in queste terre sono stata e ho avuto la stessa fascinazione dovuta alla magia dei suoi siti archeologici così alla portata di tutti, così integrati nell’ambiente eppure così speciali.

Tharros per esempio (che noi abbiamo raccontato QUI nell’amito di un coast to coast) è un luogo magico, così come Nora e quindi vi raccomando il loro articolo: http://www.vagabondiinitalia.it/nora-tharros/

 

Andate a spulciare anche le località collegate del loro viaggio in Sardegna, meravigliose! Ma tutto il sito merita un passaggio…

Cosa ne pensate?

 

Sara Bonfili

Editorial manager del blog. Sara Bonfili è PhD in Italianistica e giornalista pubblicista. L'enciclopedismo umanista un tempo rendeva l'uomo felice, così le hanno insegnato a scuola. E pur essendo una donna, non ha ancora mollato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento