24 Settembre a Barcellona con la Mercè

Spread the love
Palza de Espana a Barcellona, nei pressi della fontana magica e della Gran Vìa.

Plaza de España a Barcellona, nei pressi della fontana magica e della Gran Vìa. fonte shutterstock

La Festa della Mercè

Dal 20 al 24 settembre si festeggerà a Barcellona la sentita Festa della Mercè. La festa patronale del 24 settembre è dedicata alla Mercè, tradotto in italiano, “Vergine della Misericordia” o “della Mercede” (Mare de Deu de la mercè, en català!), che è la patrona di Barcellona insieme a Sant’ Eulàlia. Un momento importante, religioso, ma anche proprio della cultura catalana (ve ne parlo anche qui). Festeggiamenti in grande: non solo una festa religiosa, ma un insieme di eventi che coinvolgono la cultura, la musica, lo spettacolo, la partecipazione del pubblico e dei bambini.

Eventi organizzati in ogni zona della città, nei luoghi di interesse e di vita sociale più conosciuti: dal Parco della Ciutadella, alla piazza di fronte alla Generalitat (l’equivalente più o meno delle “provincia” catalana), il palazzo del comune (la Municipalitat), la spiaggia di Barceloneta, nella Pla de la Seu (la Seu è la cosiddetta Cattedrale o Catedral, uno dei posti magici del “barrio gotico o Barri Gòtic “) o la fontana luminosa che si trova sotto il Palau National, tra Plaza de España e il Montjuic.

i Castellers si esibiscono in un angolo di Barcellona

Tra i tanti concerti di bande e cori, tra le esibizioni di maschere e mascheroni, di statue di santi e personaggi noti, si può naturalmente assistere al ballo tipico catalano, la sardana (che si balla generalmente in cerchio) e alle performance molto fisiche dei famosi castellers, le tante pedine dei “castelli umani” (Se non li conoscete, ve li spiego qui).

 

Per conoscere la mia esperienza a BCN (la sigla aeroportuale per Barcelona!) leggi anche qui : Barcelona è nel mio cuore. 

 

3 festività a Barcellona da seguire

San Jordi

Citerei almeno altre tre feste da non perdere in questa città. La festa di San Jordi (San Giorgio), il santo dei catalani, il vincitore del drago e il protettore dei libri. Infatti il suo giorno, il 23 aprile, è diventato la Giornata Internazionale del libro e si sprecano eventi in tutto il mondo, ma l’origine di questa consuetudine molto alla moda, si sappia è tutta catalana.

In questo giorno, simile per simbologia al più commerciale San Valentino, sposi ed amanti si scambiano un libro e una rosa, suggellando il loro amore e ricordando la delicatezza del fiore e l’eternità del sapere legata al libro.

Gràcia

La festa del quartiere di Gràcia, la Festa Major, dal 15 al 21 agosto: un paese nella città, caratterizzato da piccole piazze come Plaça del Diamant o Plaça de la Virreina e viuzze strette in cui oggi si accalcano gli artisti di strada. 

La prima piazza è stata resa immortale dal bellissimo libro “La piazza del Diamante” di Mercè Rodoreda, forse prima grande scrittrice catalana dall’inconfondibile stile moderno e leggero, ma anche realistico e dolce.Un libro che racconta con la semplicità di una popolana il cambiamento dei tempi tra prima e seconda guerra, fino al Franchismo.

Nella piazza c’è la statua di bronzo de La Colometa, che incarna la protagonista del romanzo della RodoredaNatàlia, soprannominata “colombetta”.

A Gràcia potrete trovare osterie e taverne tipiche, ristoranti di tutti i tipi, bares de tapas, cinema d’essais, botteghe senza tempo.

In queste piazze e viuzze si colorano le pareti, le strade e le persone: una sorta di circo a cielo aperto, e vi sempbrerà di sognare.

 

Primavera Sound

Infine un festival musicale: la Primavera Sound Barcelona Festival, dedicata alla musia rock indie ed elettronica. Un appuntamento che raduna appassionati da tutto il mondo.  Per saperne di più linka qui:

 

 

thepinkfusion redazione

Pinkfusion22 è un sito culturale indipendente basato sulla narrazione del bello. Testimoniamo e narriamo con la professionalità dei giornalisti, vagliando le fonti, approfondendo le notizie. Dietro e a volte davanti alla telecamera c'è Sara, giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Letteratura. Talvolta contribuiscono i redattori Giulio e Marco e disegna la fumettista JFM.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento