Parigi-set: da Bertolucci a Roman Polanski

Chi dice Parigi dice… cinema. Si potrebbe percorrere un tour cinematografico nella ville lumière sulle tracce dei set dei grandi film, e non stancarsi mai. Dimenticando per un attimo le pellicole della nouvelle vague francese, Parigi e il suo ultimo tango sono rimasti indelebili nel film del 1972, con regia e sceneggiatura di Bernardo Bertolucci e Franco

Giovani

Che tristezza vedere tutta quella plastica sporca che galleggiava nel lago. Ma come si poteva trattare a quel modo un luogo così? La superficie dell’acqua piena di imballaggi e carte, tappi e mozziconi di sigaretta. E ancora carte sporche lasciate tra gli scogli lungo la passeggiata, e su alcune delle panchine collocate sul sentiero a

Il figlio di qualcuno

Guardava con impazienza l’orologio al polso, grande tondo racchiuso in un cinturino di gonfia pelle nera, in attesa di potersi alzare e uscire dall’ufficio. Diede una sistemata ai capelli, rassettando i boccoli che gli cadevano di fronte agli occhi dandogli un’aria un po’ distratta e ribelle. Controllò sul monitor la conferma dell’ordine effettuato, poi decise

Che cos’è che ami di me

Lui: “Non ricordo davvero niente della mia infanzia. Nessun sentimento vivo, solo immagini. Ma ricordo la libertà.” Lei: “Perché non mi ami? Puoi rispondere a una domanda del genere?” Lui: “Non lo so.” Lui: “Credo che molti di noi passino la loro vita alla ricerca di una figura che è dentro di loro, e che