Domani la mini orchestra diMassimo Morganti presenta il Woody Shaw Legacy.

Altra produzione originale di Ancona Jazz è questo tributo a Woody Shaw, realizzato sempre con il prezioso aiuto di Massimo Morganti. L’importanza di Shaw come trombettista sta aumentando con il passare del tempo e oggi, a ventisei anni dalla scomparsa, la sua figura è un punto di riferimento per i giovani strumentisti. Nato nel 1944, Woody vede la carriera iniziare ben presto: già a ventuno anni, dopo una permanenza in Europa che gli permette di suonare accanto a Bud Powell, Kenny Clarke, Johnny Griffin e altri, viene scritturato da Horace Silver. Da lì in poi partirà una serie impressionante di collaborazioni che testimoniano uno stile quanto mai ricco e aperto alle tendenze più moderne : Chick Corea, Andrew Hill, McCoy Tyner, Max Roach, Bobby Hutcherson, Joe Henderson, Gil Evans, Art Blakey, Anthony Braxton e tutti i più grandi sulla scena.

Negli anni ’70 è spesso partner di Dexter Gordon e poi, su consiglio di Miles Davis, lo ingaggia la Columbia per una serie di dischi in quintetto (splendido, con Mulgrew Miller, Steve Turre, Stafford James e Tony Reedus : ad Ancona al Teatro Sperimentale nel 1983) che ne sanciscono la definitiva grandezza. Di Woody Shaw colpiscono la rotondità meravigliosa del suono, la libertà ritmica eccezionale, il virtuosismo tecnico lontano dagli eccessi dei sovracuti, la bellezza del fraseggio.

Come compositore il suo talento si nutriva dei maestri con cui aveva suonato; per questo Morganti baserà il concerto su brani tratti dai due dischi che il trombettista incise nel sestetto di Horace Silver : “The Cape Verdean Blues” e “The Jody Grind”, e su altri pezzi più tipici del repertorio del trombettista, quali “The Moontrane” e “Katrina Ballerina”, capolavori che ancora si ascoltano con sommo piacere.

A tal fine il nostro trombonista ha messo in piedi un gruppo in cui compaiono alcuni dei più bei nomi del jazz di impostazione bop. Serata imperdibile per chi ama il jazz vero, senza compromessi.

Massimo Morganti, trombone;
Massimo Greco, tromba;
Barrend Middelhoff, sax tenore;
Nico Menci, pianoforte;
Paolo Ghetti, contrabbasso;
Massimo Manzi, batteria.

BIGLIETTI: €12,00 intero, €10,00 ridotto