marche

La Regione investe fortemente sulle nuove generazioni che intraprendono l’attività agricola. Favorire l’insediamento dei giovani migliora la competitività delle imprese, grazie al maggiore dinamismo che sanno infondere – commenta la vice presidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura. Ancora più importante per aiutare le aree spopolate e ferite dal terremoto, come quelle bellissime paesaggisticamente dei Sibillini, interessate recentemente da molte iniziative.


Per favorire l’insediamento e gli investimenti aziendali dei giovani agricoltori nelle aree del cratere sismico la Giunta Regionale ha approvato il “pacchetto giovani”. I ragazzi che intraprendono l’attività agricola hanno a disposizione 17,5 milioni di euro che verranno assegnati attraverso tre bandi. I primi due: aiuti all’avviamento e sostegno agli investimenti agricoli, sono in corso di pubblicazione, mentre il terzo (sviluppo delle attività non agricole) sarà emanato entro il mese corrente.

Il rilancio delle zone terremotate non può prescindere dalla volontà di costruire il futuro e il futuro sono i giovani. Con le risorse del Programma di sviluppo rurale (PSR), incrementate attraverso i 159,2 milioni aggiuntivi della solidarietà riconosciuti alle Marche. Per  ricostruire il tessuto economico e produttivo che era fondato sull’attività agricola e zootecnica, migliorando le opportunità esistenti e valorizzando le peculiarità che i territori possono vantare.

Il “pacchetto giovani” per le aree del cratere sismico della Regione prevede un aiuto per l’avviamento aziendale agricolo che varia tra i 40 e i 60 mila euro. Beneficiari sono i giovani agricoltori di età compresa tra i 18 e i 40 anni che si insediano per la prima volta. Coloro che hanno i requisiti previsti da questo bando (pubblicato il 4 aprile, con una dotazione di 6 milioni di euro), potranno accedere anche ai contributi degli altri due del “pacchetto”: finanziamenti per gli investimenti aziendali agricoli (bando il 5 aprile con 7,5 milioni disponibili) e non agricoli (in uscita entro il mese con 4 milioni di euro) nella Regione Marche. Rispetto ai bandi delle precedenti programmazioni del Psr, quello che sostiene gli investimenti aziendali non agricoli, oltre a finanziare l’avvio di agriturismi, le attività dell’agricoltura sociale (agri nido e longevità attiva) e la trasformazione dei prodotti agricoli, favorisce la realizzazione di punti vendita extraaziendali per la commercializzazione dei prodotti. “Un ulteriore sostegno per rilanciare le attività tipiche delle zone terremotate che richiamavano consumatori attenti alla qualità e alla genuinità del cibo prodotto localmente”, conclude Anna Casini, assessore all’agricoltura della Regione Marche.

Tante altre idee e risorse si sono succedute da ottobre 2016, dalla mostra “Le Marche per le Marche” al commercializzazione solidale di prodotti del cratere, per un consumo consapevole. Si può scegliere ogni giorno come mangiare, comprare, contribuire.

5 aprile 2018

Aiuti dalla Regione a giovani imprenditori agricoli under 40:
per ripartire dopo il sisma delle Marche

La Regione investe fortemente sulle nuove generazioni che intraprendono l’attività agricola. Favorire l’insediamento dei giovani migliora la competitività delle imprese, grazie al maggiore dinamismo che sanno […]
13 febbraio 2018

Orfeo Tamburi, jesino doc

Orfeo Tamburi nasce a Jesi nel 1910 dove consegue il diploma presso l’Istituto Tecnico nel 1926. Grazie ad una borsa di studio, si stabilisce a Roma […]
15 ottobre 2017

C’è chi riparte dai Sibillini

Torna #ripartidaisibillini ! Un Social tour solidale a sostegno dei territori colpiti dal sisma del 2016. Anche quest’anno l’obiettivo sarà raccontare località, strutture ricettive aziende e […]
18 agosto 2017

Concerto per violoncello solo al MAM’s di Sassoferrato

AR[t]CEVIA e Happennines insieme per un grande evento nell’entroterra: “Concerto per violoncello solo” di Claudio Pasceri Vero e proprio evento unico quello previsto per domenica 27 […]
7 luglio 2017

Sulla punta della lingua c’è la poesia

Dal Porto mercantile, su cui si affaccia il centro storico, a Portonovo, incantevole località balneare ai piedi del Monte Conero, Ancona ospita poeti italiani e stranieri, accompagnati […]
25 giugno 2017
Post terremoto Marche, dal fondo di garanzia alle iniziative sul territorio

RisorgiMarche al via con Niccolò Fabi

Ed ecco oggi il primo concerto di RisorgiMarche, il festival organizzato dall’attore marchigiano Neri Marcorè per sostenere il turismo e sensibilizzare la popolazione sullo stato dell’entroterra marchigiano […]